Per sciogliere le tensioni muscolari non c’è nulla di meglio di un bel massaggio. Una delle tecniche migliori è quella del Gua sha, un antico massaggio giapponese, considerato nella medicina orientale un vero e proprio trattamento curativo.
Esso consiste in una serie di raschiamenti sulla pelle, da fare con un apposito strumento, che lasciano segni rossi molto evidenti. Questo non deve spaventarvi: i segni vanno presto via e i benefici del massaggio sono immediati. 

Gli sfregamenti lasciano sulla pelle dei segni rossi molto evidenti. Questo effetto collaterale non deve spaventarvi: i segni non sono dovuti alla rottura dei capillari, ma allo stravaso di sangue sottocutaneo, e scompaiono entro massimo 48 ore. I benefici del massaggio, invece, sono immediati e durano a lungo. Tecnica Gua sha: benefici Il massaggio Gua sha ha numerosi benefici.
Migliora la circolazione capillare e quindi l’ossigenazione dei tessuti.
È ottimo per curare la cervicalgia, la dorsalgia, la lombalgia, i dolori muscolari, l’emicrania e tutte le nevralgie. Ha azione antinfiammatoria, che lo rende utile in caso di malattie infiammatorie, nevralgia post-erpetica e fibromialgia.
Infine, stimolando la circolazione capillare, il massaggo Gua sha è ideale anche per migliorare l’aspetto della pelle, soprattutto in caso di pelle spenta, secca e priva di tono.